Bagnolo ROMAGNA SANGIOVESE DOP SUPERIORE RISERVA Villa Bagnolo

Categorie: , .

Bagnolo ROMAGNA SANGIOVESE DOP SUPERIORE RISERVA Villa Bagnolo

17,90

Bagnolo è una Riserva garbata ed elegante.

Dopo la vinificazione di uve Sangiovese in purezza, sottoposte ad una selezione ancora più severa di quelle utilizzate per il Sassetto, come tutti i vini che vengono baciati dal pregiato legno delle botti della nostra cantina, questa Riserva non viene filtrata, ma sono la pazienza e il freddo a pulirla, con una lunga decantazione.

In questo modo, questo vino limpido e lucente mantiene tutta la sua sostanza. Bagnolo, quando versato, si appoggia dolcemente nel calice e si mostra di un rosso rubino che lascia però spazio a qualche sfumatura tendente al color mattone.

Al naso, si sente subito, che nonostante i 12 mesi di affinamento in botte e gli almeno altrettanti in bottiglia, si ha di fronte un vino pieno di vitalità, che mantiene i sentori fruttati dell’uva Sangiovese, ma Bagnolo mostra inoltre un profilo aromatico più evoluto, con note di pepe nero e cuoio pregiato. Questo vino è perfetto per valorizzare piatti dai sapori intensi e complessi, per stracotti e selvaggina, formaggi stagionati e composte.

Descrizione a cura dell’enologo Nicola Pellacani

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Bagnolo è una Riserva garbata ed elegante.

Dopo la vinificazione di uve Sangiovese in purezza, sottoposte ad una selezione ancora più severa di quelle utilizzate per il Sassetto, come tutti i vini che vengono baciati dal pregiato legno delle botti della nostra cantina, questa Riserva non viene filtrata, ma sono la pazienza e il freddo a pulirla, con una lunga decantazione.

In questo modo, questo vino limpido e lucente mantiene tutta la sua sostanza. Bagnolo, quando versato, si appoggia dolcemente nel calice e si mostra di un rosso rubino che lascia però spazio a qualche sfumatura tendente al color mattone.

Al naso, si sente subito, che nonostante i 12 mesi di affinamento in botte e gli almeno altrettanti in bottiglia, si ha di fronte un vino pieno di vitalità, che mantiene i sentori fruttati dell’uva Sangiovese, ma Bagnolo mostra inoltre un profilo aromatico più evoluto, con note di pepe nero e cuoio pregiato. Questo vino è perfetto per valorizzare piatti dai sapori intensi e complessi, per stracotti e selvaggina, formaggi stagionati e composte.

Descrizione a cura dell’enologo Nicola Pellacani